Formazione Outdoor

Formazione Outdoor ed esperienziale

Canyon

Nel contesto della formazione, soprattutto aziendale, l’espressione inglese outdoor training (letteralmente “allenamento all’aperto”) viene usata per riferirsi ad attività di formazione outdoor ed esperienziale che sviluppano apprendimento dall’esperienza e si svolgono in spazi aperti, nella natura, in luoghi diversi e possibilmente “distanti” dalla realtà aziendale. In italiano viene in genere chiamata formazione outdoor ed esperienziale e si centra sullo sviluppo di comportamenti organizzativi attraverso l’uso di metafore e contesti nuovi, fuori dalla vita quotidiana, dove si possono sperimentare con libertà, fare esperienza sulle competenze relazionali o manageriali che si vogliono sviluppare.

Durante la fase di debriefing (corta) o rielaborazione (lunga e approfondita) si analizzano le dinamiche emerse e si riportano le deduzioni tratte alla realtà lavorativa. Il trainer in queste attività ha il compito di facilitatore  proponendo ai discenti attività pratiche (imparare facendo), osservando gli sviluppi e le dinamiche e aiutando poi i discenti a far riemergere gli aspetti più rilevanti dell’accaduto.

Di tradizione anglosassone, la formazione outdoor ed esperienziale si può avvalere di attività di tipo ludico-sportivo, la cui pratica è favorita dall’ambiente aperto. L’outdoor training, come metodologia formativa, è spesso utilizzata nella formazione aziendale per trattare tematiche legate al team building, al team work ed alla leadership.

Nella formazione outdoor ed esperienziale si usa la strumentazione presente nello sport, nella natura, nella formazione.

Di seguito alcuni esempi di formazione outdoor realizzata o proposta da Retica

 

 

Ulteriori approfondimenti in: http://it.wikipedia.org/wiki/Outdoor_training