LOGO-GARANZIA-GIOVANI

Percorso di formazione Garanzia Giovani

Formazione e supporto alla Start-up per

PROGETTISTA E GESTORE DI INTERVENTI A FINANZIAMENTO PUBBLICO

fund

Corso FSE gratuito rivolto a giovani di età inferiore ai 30 anni disoccupati iscritti al programma Garanzia Giovani

Enti Organizzatori: Ecipa s.c.ar.l. (ente di formazione della CNA del Veneto) e Retica s.a.s. (società di consulenza imprenditoriale)

Durata parte teorica
160 ore
Consulenza imprenditoriale
80 ore
Sede
Padova
Inizio teoria
in progettazione – da definire
Fine accompagnamento
in progettazione – da definire
Benefit
Buono pasto per le giornate di lezione
Partecipazione
Attraverso candidatura e colloquio di selezione

 

Finalità del percorso formativo:

Ormai da qualche anno il mercato del lavoro manifesta l’esigenza di una sempre maggiore flessibilità e capacità di pensare fuori dagli schemi, per adattarsi ai cambiamenti strutturali e straordinari che l’economia impone alle organizzazioni. Le aziende necessitano, quindi, del supporto di professionalità “intellettuali”, di consulenti, in grado di sfruttare i finanziamenti messi a disposizione a livello Pubblico per lo sviluppo dell’azienda stessa, della produttività e di nuovi mercati.

Questo percorso di formazione e di sostegno all’autoimprenditorialità in fase di start up si rivolge a giovani laureati interessati a sviluppare la propria professionalità come figura autonoma aprendo partita iva e specializzandosi nell’offrire un servizio consulenziale nell’ambito del project management.

Programma del corso e metodologia didattica:

Il percorso formativo è suddiviso in tre blocchi tematici:

Laboratorio didattico-160ore

Formazione in aula per lo sviluppo di conoscenze ed abilità professionali:

L’ANALISI DEI FABBISOGNI

  • Analisi del contesto organizzativo aziendale, ruoli, funzioni della piccola, media e grande impresa
  • Analisi del percorso di sviluppo dell’organizzazione ed individuazione dei fabbisogni di finanziamento
  • Analisi delle risorse interne, dei fabbisogni tecnologici, intellettuali e materiali

L’ANALISI DELLE RISORSE

  • Definizione e strutturazione del progetto che necessita del sostegno esterno
  • Business and financial plan e gantt
  • Definizione dei punti di qualità ed innovazione, della regia scientifica e del coordinamento finalizzato allo sviluppo del piano

L’ANALISI DEI PARTNER

  • Definizione ed implementazione di una partnership progettuale
  • Definizione e gestione di un partnerariato internazionale
  • Best practice per la gestione del rapporto con l’ente pagatore
  • Promozione e diffusione del progetto e visibilità

ANALISI DEI BANDI

  • Individuazione delle potenziali risorse pubbliche in base all’area di pertinenza del progetto ed alla sua struttura
  • Studio dei principali strumenti di finanziamento (europei, nazionali, regionali, settoriali, privati etc)
  • Gestione delle tempistiche, scadenze, modalità di attivazione e requisiti
  • Esercitazione: analisi di un bando regionale veneto

MACRO-PROGETTAZIONE

  • Definizione dell’idea progettuale
  • Definizione degli strumenti, risorse, tempistiche e partnership
  • Definizione delle conoscenze, competenze ed abilità necessarie interne e/o da acquisire
  • Definizione del preventivo di spesa

AVVIO E GESTIONE DEL PROGETTO

  • Acquisizione delle risorse necessarie
  • Esempi di documentazione burocratica per l’avvio
  • Documentazione di gestione, registrazione delle attività, acquisizione preventivi, stati di avanzamento etc
  • Documentazione di conclusione.
  • Simulazione di gestione di un progetto a cofinanziamento pubblico

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DEL PROGETTO

  • Monitoraggio dell’attività, azioni preventive e correttive, non conformità
  • Difficoltà nella gestione delle tempistiche a seguito di condizionamenti esogeni
  • Difficoltà nella gestione delle risorse umane interne ed esterne
  • Difficoltà in relazione ai fabbisogni produttivi o a restrizioni burocratiche
  • Monitoraggio in itinere
  • Follow-up finale – strumenti di valutazione sul raggiungimento dei risultati
  • Analisi dei risultati e stesura della relazione finale

 

Laboratorio esperienziale di sviluppo delle competenze trasversali

Ovvero:

  • Migliorare la comunicazione professionale tra il gruppo
  • Acquisire un ruolo multitasking con l’esecuzione di mansioni variegate anche attraverso attività manuali
  • Gestire attraverso il controllo di tempi e metodi, un progetto scalabile raggiungendo il numero massimo di obiettivi
  • Leadership versus subordinazione. Verificare l’attitudine al commando ed all’esecuzione attraverso apposito roleplay
  • Simulazione di un’attività di gruppo in cui l’intera classe deve realizzare una progettazione completa di un’attività ed eseguirla con verifica finale non solo dei risultati raggiunti ma anche delle dinamiche interne i cooperazione, del ruolo dei singoli e delle dinamiche di gruppo
Consulenze individuali e di gruppo per costruire la propria professionalità autonoma
  • Definizione idea imprenditoriale e business plan
  • Predisposizione domande per accesso a strumenti di agevolazione all’imprenditoria
  • Ricerche di mercato
  • Studi di fattibilità

Requisiti per partecipare:

Sostanziali:

  1. Avere un reale interesse allo sviluppo della propria autoimprenditorialità
  2. Essere flessibili alle esigenze del mercato e adattare le proprie competenze in funzione del cliente
  3. Avere fiducia in se stessi e la disponibilità a farsi aiutare/guidare dallo staff didattico del corso

Formali: Il corso è rivolto a persone alla ricerca di prima occupazione o di una nuova occupazione, iscritti al programma Garanzia Giovani, in possesso di  LAUREA e di età compresa tra i 18 e i 30 anni non compiuti.

Posti disponibili: 12, assegnati tramite selezione

Per informazioni sulla partecipazione al corso o sull’accoglienza in stage richiedi informazioni a: comunica@retica.net oppure compila il modulo chiedi informazioni